Differenza tra LED e QLED

I display televisivi si sono evoluti rapidamente dall'inizio della tecnologia LCD alla fine degli anni '90, che ha quasi cacciato il business dei CRT dal mercato. Il mondo stava appena iniziando a capire la tecnologia LCD emersa dai LED che ha cambiato il corso della storia. Prima era LCD, poi LED, e ora abbiamo televisori QLED più avanzati e ad alta definizione che sono al di là di qualsiasi cosa possiamo immaginare. Il LED è più o meno come l'LCD, ma utilizza una retroilluminazione a LED invece dello standard freddo lampade fluorescenti catodiche utilizzate nella maggior parte dei televisori LCD. QLED, d'altra parte, è una storia completamente nuova: è il futuro dei display televisivi che utilizza l'elettroluminescenza di Quantum Dot per emettere luce. Ma la domanda è quale tecnologia è migliore? Confrontiamo le due tecnologie per vedere chi è il migliore.



Cos'è il LED?

LED è l'acronimo di Light Emitting Diode e si riferisce a una piccola ed efficiente sorgente di luce che emette luce quando viene attraversata da una corrente elettrica. Si differenziano in tutto e per tutto dai tradizionali televisori LCD retroilluminati CCFL: possono produrre un'immagine con un contrasto dinamico maggiore rispetto ai televisori LCD e possono essere estremamente sottili. La tecnologia di base dietro lo sviluppo del LED risale agli anni '60, quando alcuni scienziati stavano lavorando con un chip di materiale semiconduttore, impregnato di impurità per creare una giunzione positiva-negativa o p-n. I LED si presentano fondamentalmente in due forme: LED RGB dinamici che sono posizionati dietro il pannello e LED Edge bianchi che sono posizionati attorno al bordo dello schermo per diffondere la luce in modo uniforme dietro lo schermo utilizzando uno speciale pannello di diffusione.



Cos'è QLED?

QLED sta per Quantum Dots Light Emitting Diode e sono la prossima generazione di schermi televisivi commercializzati da Samsung per descrivere meglio i loro televisori LED più recenti e molto avanzati. Anche se suona più come la tecnologia degli anni '90 o qualcosa del genere, a causa del termine punti quantici, è davvero il futuro dei display televisivi, almeno secondo Samsung come parte del suo stratagemma di marketing. Ma QLED è in realtà molto più della semplice qualità delle immagini. Come suggerisce il nome, utilizza la tecnologia quantum dot per emettere luce aggiungendo uno strato extra di minuscole particelle davanti a un normale pannello retroilluminato a LED. Ciò si traduce in una maggiore precisione del colore, colori ricchi, contrasto dinamico e luminosità massima. Sebbene possa sembrare simile a un OLED, è una tecnologia molto diversa che consente oltre un miliardo di colori.



Differenza tra LED e QLED

  1. Tecnologia coinvolta in LED e QLED

- I TV LED sono più simili ai televisori LCV che incorporano diodi emettitori di luce per retroilluminare il display invece delle lampade fluorescenti a catodo freddo (CCFL) standard utilizzate nella maggior parte dei televisori LCD. Tecnicamente, il LED si riferisce a una piccola ed efficiente sorgente di luce che emette luce quando viene attraversata da una corrente elettrica.

I televisori QLED, come suggerisce il nome, utilizzano la tecnologia a punti quantici per emettere luce, il che significa che aggiunge uno strato extra di minuscole particelle davanti a un normale pannello di retroilluminazione a LED che si traduce in una maggiore precisione del colore e colori più puri e saturi.

  1. Livello del nero

- La capacità di produrre neri più profondi consente a un televisore di raggiungere un rapporto di contrasto più elevato che rappresenta una migliore qualità dell'immagine.



I LED funzionano con luci colorate RGB distinte per produrre colori ricchi e più nitidi con un maggiore contrasto dinamico, oltre a offrire una gamma di colori molto più ampia con una maggiore intensità della luce.

I QLED, d'altra parte, offrono un incredibile contrasto con i veri neri e i bianchi luminosi. Poiché ogni pixel emette la propria luce, i televisori QLED possono funzionare in modo molto più luminoso rispetto ad altre tecnologie di visualizzazione sul mercato.

  1. Volume colore in LED e QLED

- QLED è senza dubbio il chiaro vincitore quando si tratta di volume di colore in quanto è uno dei potenti di funzionalità incorporate. La tecnologia quantum dot conferisce ai nuovi televisori QLED un volume di colore del 100 percento con livelli di saturazione ineguagliabili. Ciò conferisce a QLED un chiaro vantaggio rispetto alla sua controparte LED in termini di qualità dell'immagine. Il volume di colore ampliato si traduce in una qualità dell'immagine quasi perfetta con immagini più realistiche, accurate e vivaci. Anche i LED non sono male, ma non sono abbastanza buoni per competere con i QLED.

  1. Luminosità in LED e QLED

- I televisori LED sono estremamente buoni quando si tratta di luminosità perché possono diventare follemente luminosi e raggiungere la massima luminosità senza consumare più energia. L'unico problema con la massima luminosità è energia perché i televisori tendono a ridurre i livelli di luminosità per risparmiare energia pur mantenendo un assorbimento ottimale dell'elettricità. Questo è esattamente ciò che fa il LED: mantenere il elettricità consumi inferiori senza compromettere il livello di luminosità. I QLED, d'altra parte, utilizzano una tecnologia completamente diversa e non possono raggiungere un livello di luminosità ottimale senza consumare più energia.

  1. Angolo di visione

- Mentre i LED e i QLED offrono entrambi una piacevole esperienza visiva quando ti trovi esattamente nel punto morto davanti alla TV, nessuno dei due è ideale per la visione quando sei seduto ad angoli lontani. La qualità dell'immagine diminuisce in modo significativo a causa di un effetto sfocato quando ci si sposta dall'angolazione, il che si traduce in una scarsa esperienza di visione fuori angolo. Poiché utilizzano LED per retroilluminare un pannello LCD, influisce direttamente sull'angolo di visione che si traduce in una diminuzione della precisione e della luminosità del colore, della perdita di contrasto e del degrado della luminanza.

LED vs QLED: tabella di confronto

Riepilogo di LED vs. QLED

Il LED è più o meno come un LCD, ma utilizza una retroilluminazione a LED invece delle lampade fluorescenti a catodo freddo standard utilizzate nella maggior parte dei televisori LCD. QLED, d'altra parte, utilizza la tecnologia dei punti quantici per emettere luce aggiungendo uno strato extra di minuscole particelle davanti a un normale pannello retroilluminato a LED sotto forma di punti quantici. Sebbene entrambe le tecnologie di visualizzazione siano eccezionalmente buone, hanno la loro giusta quota di pro e contro. QLED briscola I LED sulla maggior parte degli aspetti, ma i LED sono sia efficienti dal punto di vista energetico che economici. Se non ti dispiace andare su un lato premium, i QLED rubano la scena.

Messaggi Popolari

Differenza tra AHIMA e AAPC

AHIMA vs AAPC Medical coding è una carriera molto redditizia al giorno d'oggi a causa della connettività offerta dalle reti locali e da Internet. Nel passato,

Differenza tra HF10 e HF11

HF10 vs. HF11 Canon Vixia HF10 e HF11 sono videocamere digitali che utilizzano la memoria basata su flash per memorizzare le informazioni, invece di nastri o dischi rigidi. Queste

Differenza tra IPA e Pale Ale

Gli stili di birra IPA vs Pale Ale sono parole usate per differenziare e classificare le birre in base alla loro origine, sapore, colore, miscela, forza e produzione

Qual è la differenza tra età gestazionale ed età fetale?

Definizione di età gestazionale e età fetale I due termini, età gestazionale ed età fetale, sono usati per descrivere l'età del feto in crescita dopo che l'uovo è stato

Differenza tra MPhil e PhD

MPhil vs PhD Molte persone vogliono salire più in alto nella scala in termini di raggiungimento di una carriera notevole. A questo proposito, questi individui cercano di prenderne tanto

'Old Brains' e 'Granny Lee': i soldati della guerra civile spesso davano ai loro generali soprannomi appuntiti

Nessun generale ha sperimentato una svolta maggiore nei soprannomi di Robert E. Lee