Differenza tra software open source e proprietario

Non esiste un modo semplice per scoprire qual è il modello di sviluppo software migliore per la tua azienda, open source o proprietario.



L'open source ha il suo piatto pieno di sviluppatori e programmatori che sono meno intimiditi dall'idea di commercializzare il software, ma rappresenta una minaccia per l'industria del software commerciale che è più minacciata dalla nozione di software open source.

La differenza tra i due è abbastanza chiara perché ogni modello ha la sua giusta quota di pro e contro. Tuttavia, appesantire le opzioni tra open source e proprietario per trovare quale sia superiore è un compito difficile.



Come per qualsiasi complessità nel processo decisionale, puoi solo essere certo di 'dipende'. Chiaramente, uno ha un piccolo vantaggio sull'altro in termini di caratteristiche e caratteristiche che li distinguono decisamente.



L'idea che l'una contraddica totalmente l'altra non è esattamente vera. Questo articolo spiega la differenza tra i due.

Cos'è il software open source?

Tutto è iniziato con Richard Stallman che ha sviluppato il progetto GNU nel 1983 che ha alimentato il movimento del software libero che alla fine ha portato al movimento rivoluzionario del software open-source.

Il movimento ha catapultato la nozione di collaborazione open source in base alla quale sviluppatori e programmatori hanno volontariamente accettato di condividere il loro codice sorgente apertamente senza alcuna restrizione.



La comunità di persone che lavorano con il software consentirebbe a chiunque di studiare e modificare il codice open source per qualsiasi scopo desideri. Il movimento open source ha infranto tutte le barriere tra sviluppatori / programmatori e fornitori di software incoraggiando tutti ad aprire la collaborazione. Infine, l'etichetta 'software open-source' è stata ufficializzata in una sessione strategica a Palo Alto, in California, nel 1998 per incoraggiare l'accettazione mondiale di questo nuovo termine che a sua volta ricorda la libertà accademica.

L'idea è di rilasciare il software nella categoria delle licenze aperte in modo che chiunque possa vedere, modificare e distribuire il codice sorgente come ritenuto necessario.

È un marchio di certificazione di proprietà dell'Open Source Initiative (OSI). Il termine software open source si riferisce al software sviluppato e testato attraverso la collaborazione aperta, il che significa che chiunque abbia le conoscenze accademiche richieste può accedere al codice sorgente, modificarlo e distribuire la propria versione del codice aggiornato.



Qualsiasi software con licenza open source è concepito per essere condiviso apertamente tra gli utenti e ridistribuito da altri purché i termini di distribuzione siano conformi alla definizione open source dell'OSI. I programmatori con accesso al codice sorgente di un programma possono manipolare parti di codice aggiungendo o modificando funzionalità che altrimenti non avrebbero funzionato.

Cos'è il software proprietario?

A differenza dell'open source, ci sono alcuni software il cui codice sorgente può essere modificato solo dall'individuo o dall'organizzazione che lo ha creato.

Il proprietario o l'editore del software detiene esclusivamente i diritti di proprietà intellettuale del codice sorgente. Chiamiamo questo tipo di software 'software proprietario' perché solo i proprietari originali del software sono legalmente autorizzati a ispezionare e modificare il codice sorgente.

In termini semplici, il software proprietario è un software di proprietà esclusiva dell'individuo o dell'organizzazione che lo ha sviluppato. Il software proprietario, come suggerisce il nome, è proprietà esclusiva dei loro creatori o editori e chiunque al di fuori della comunità non è autorizzato a utilizzare, modificare, copiare o distribuire versioni modificate del software.

Il proprietario di è il titolare esclusivo del copyright del software e solo lui ha i diritti di modificare o aggiungere funzionalità al codice sorgente del programma. È l'unico proprietario del programma che può venderlo a determinate condizioni concrete che dovrebbero essere seguite dagli utenti al fine di evitare eventuali controversie legali.

A differenza del software open source, la struttura interna del software proprietario non è esposta e le restrizioni sono imposte agli utenti dal Contratto di licenza con l'utente finale (EULA), le cui condizioni devono essere legalmente seguite dagli utenti finali riguardo al software.

Esempi di software proprietario includono iTunes, Windows, macOS, Google Earth, Unix, Adobe Flash Player, Microsoft Word, ecc.

Differenza tra software open source e proprietario

Controllo del software open source e proprietario

La sola idea che sviluppatori e programmatori possano esaminare e modificare il codice sorgente come ritenuto necessario grida ad alta voce il controllo. Più controllo significa più flessibilità, il che significa che anche i non programmatori possono trarre vantaggio dalla collaborazione aperta. Il software proprietario, al contrario, limita il controllo solo al proprietario del software.

Sicurezza del software open source e proprietario

Poiché chiunque abbia la conoscenza richiesta può aggiungere o modificare funzionalità aggiuntive al codice sorgente del programma per farlo funzionare meglio, consente una migliore sostenibilità del software poiché le discrepanze nel software possono essere rettificate e corrette ripetutamente. Poiché gli sviluppatori possono lavorare senza alcuna restrizione, consente loro di correggere gli errori che potrebbero non essere stati rilevati dagli sviluppatori o dagli editori originali.

Supporto driver di software open source e proprietario

I pacchetti software open source spesso hanno driver mancanti, il che è naturale quando si dispone di una comunità aperta di utenti con accesso a ogni singola riga di codice. Il software può includere codice modificato da uno o più individui, ciascuno soggetto a termini e condizioni differenti. La mancanza di supporto formale o talvolta l'uso di driver generici può mettere a rischio il progetto. Il software proprietario significa supporto per gruppi chiusi, il che significa prestazioni migliori.

Usabilità del software open source e proprietario

A differenza dei progetti open source, quelli proprietari sono in genere progettati tenendo presente un gruppo limitato di utenti finali con competenze limitate. Si rivolgono a una ristretta cerchia di utenti finali, a differenza dei progetti realizzati all'interno di comunità open source. Gli utenti al di fuori della comunità di programmazione non guarderanno nemmeno il codice sorgente per non parlare di modificarlo.

Opacità del software open source e proprietario

Le restrizioni di visualizzazione hanno impedito agli utenti finali di modificare il codice per non parlare del debug in modo efficace senza alcun controllo su possibili soluzioni alternative. La struttura interna del software proprietario è strettamente ad accesso chiuso, il che significa che manca di trasparenza, il che rende praticamente impossibile per gli utenti persino suggerire modifiche o ottimizzazioni al software. L'open source, d'altra parte, promuove la collaborazione aperta che significa bug minori e correzioni di bug più veloci con meno complessità.

Software open source e proprietario: grafico di confronto

Riepilogo del software proprietario di versioni open source

L'open source si riferisce al software il cui codice sorgente è disponibile per l'accesso e la modifica da parte di chiunque, mentre il software proprietario si riferisce al software che è di proprietà esclusiva dell'individuo o dell'editore che lo ha sviluppato. A differenza del software open-source, il software proprietario è gestito dall'individuo o dall'organizzazione che detiene esclusivamente i diritti di proprietà intellettuale del codice sorgente e nessuno al di fuori del cerchio è autorizzato a visualizzare il codice per non parlare di ispezionarlo. La differenza principale tra i due è che i progetti open source hanno la capacità di evolversi in quanto possono essere ripetuti da milioni di sviluppatori in tutto il mondo.

Messaggi Popolari

Differenza tra Bangladesh e India

Il Bangladesh e l'India sono entrambi paesi dell'Asia meridionale che condividono molti legami culturali. Parte del Bangladesh è circondata dallo stato indiano del Bengala occidentale. Quindi,

Differenza tra l'ora della montagna e l'ora della costa orientale

Mountain Time vs. Eastern Time: i fusi orari dei grandi stati In Canada e negli Stati Uniti, seguono un fuso orario come ora standard. Questi fusi orari

Differenza tra miglia e chilometri

Miglia e chilometri sono unità di distanza ed entrambe le parole significano letteralmente 'mille' dalle rispettive origini. Il primo è sotto il sistema imperiale che

Differenza tra Interstate e Highway

Sulla scia delle due guerre mondiali e all'alba della guerra fredda, il presidente Dwight D.Eisenhower ha visto un sistema stradale nazionale per collegare le nazioni e collegare

Differenza tra CPA e EA

CPA vs EA C'è qualche differenza tra un Certified Public Accountant (CPA) e un Enrolled Agent (EA)? Sì, i due sono diversi in molti aspetti, ma alcuni

La differenza tra schizzo e disegno

Gli artisti di questo mondo, che lavorano con tutti i tipi di mezzi creativi, ti diranno che c'è una netta differenza tra la forma e l'uso relativo di un