Giamaica: sottomarini, rum e rifugiati



J amaica è meglio conosciuta per il rum, la musica reggae e la sua scena sulla spiaggia, ma l'isola caraibica accomodante ha avuto la sua parte di attività e intrighi in tempo di guerra. Durante la guerra c'erano almeno una dozzina delle principali basi militari americane nelle Indie occidentali britanniche - stabilite come copertura contro la possibilità che le colonie caraibiche britanniche diventassero possedimenti tedeschi - e due delle principali erano in Giamaica. Tra la metà del 1942 e il 1943 c'erano circa 10.000 militari americani sull'isola, alla base aerea di Vernamfield e alla base navale di Goat Island, così come le forze britanniche, canadesi e locali, tutti mescolati con rifugiati europei, celebrità e forse anche un tedesco spia o due. Nel 1941, gli U-Boot tedeschi erano attivi nei Caraibi, dando la caccia alle navi che attraversavano il Canale di Panama, e ci furono alcuni casi di equipaggi di U-Boot che scivolavano sull'isola per divertirsi un po 'nel famoso locale notturno di Kingston, il Glass Bucket Club. L'atmosfera dell'isola era per lo più serena, anche se il rallentamento delle esportazioni di rum e banane durante la Grande Depressione aveva ostacolato l'economia e diversi tedeschi che erano diventati cittadini britannici naturalizzati furono rastrellati nella paranoia di una quinta colonna nazista.



Vivo in Giamaica dal 2001, ma non ho mai imparato a conoscere la storia dell'isola o il suo ruolo nella seconda guerra mondiale. Così l'estate scorsa sono andato alla ricerca di strutture che servissero a scopi bellici. Molti sono già scomparsi. L'edificio dell'USO locale, ad esempio, si trovava non lontano da dove vivo, ma è stato sostituito da altre strutture. Durante la guerra, Frank Sinatra, Bing Crosby, Benny Goodman e altre star si esibirono all'USO, intrattenendo i militari americani che arrivarono dalle basi. Anche Eleanor Roosevelt ha visitato l'isola per sollevare il morale.

Altri resti sono ancora in giro, ma devi cercare per trovarli. Ho iniziato con un viaggio in auto a Fort Rocky, una fortificazione dell'inizio del XX secolo utilizzata dalle forze britanniche per proteggere l'ingresso del porto di Kingston. Il forte si trova nel Palisadoes, una stretta penisola sabbiosa che fa da scudo a Kingston, vicino alla tranquilla cittadina di Port Royal. Fort Rocky cadde in disuso dopo la guerra, e oggi è poco più che un guscio fatiscente di cemento e mattoni. I lavoratori hanno ripulito il pennello che stava sorpassando i resti, consentendo ai visitatori di esaminare ciò che resta della struttura relativamente piccola. Mentre aspettavo la mia guida turistica del Jamaica National Heritage Trust, ho salito una rampa di scale di cemento intatte per vedere le vecchie caserme, dove vivevano 82 ufficiali. Era buio, sterile e umido.



La mia guida, Sophia McDonald, è arrivata e mi ha mostrato il resto dei giardini. Con il Mar dei Caraibi che ruggiva sullo sfondo, abbiamo camminato oltre le mura e abbiamo risalito un pendio di sabbia compatta fino al promontorio dove si trovavano le cinque postazioni di cannoni del forte. Ne rimane solo uno. Negli anni '40, ognuno aveva cannoni da difesa costiera da 6 pollici montati così in basso che difficilmente potevano essere visti dal mare. Nessuna nave nemica ha mai tentato di attaccare l'isola, quindi i cannoni sono stati sparati solo durante le prove a distanza. McDonald ha detto che la fiducia sta raccogliendo fondi e prevede di riportare il forte al suo stato precedente, anche se non è stato stabilito alcun calendario. Fort Rocky sembra troppo lontano per il restauro, ma McDonald mi ha assicurato che con il tempo ci arriverà. Una volta completato il restauro, il trust prevede di aprire Fort Rocky ai turisti.

Un pomeriggio di agosto, poche settimane dopo, sono andato a Up Park Camp, il quartier generale della Jamaica Defence Force. Lì, un sergente mi ha portato a vedere la prigione chiamata Red Fence. Era un luogo temuto durante la guerra ed è ancora in uso. L'esterno di Red Fence apparentemente non è cambiato molto: la recinzione che circonda il centro di detenzione è davvero dipinta di un rosso brillante ed è ricoperta di filo spinato. Durante la guerra, fu qui che si tenevano quelli che si pensava fossero piantagrane, tra cui le truppe e il leader sindacale di spicco Alexander Bustamante. Nel 1940, con l'economia giamaicana in rovina, Bustamante incoraggiò i lavoratori a scioperare. Il governatore, Arthur Richards, lo fece arrestare prontamente e trattenerlo a Red Fence. Dopo quasi un anno e mezzo di prigione, Bustamante è stato rilasciato. Due decenni dopo, l'uomo che il governatore Richards aveva ritenuto una minaccia sarebbe diventato il primo primo ministro della Giamaica.



Un paio di giorni dopo, ho visitato l'Università delle Indie Occidentali, la mia alma mater. Durante la guerra il suo campus fungeva da campo profughi per i residenti di Gibilterra. Nel 1940, la Gran Bretagna temeva che la Spagna avrebbe preso il controllo di Gibilterra e decise di evacuare l'intera popolazione civile. La maggior parte degli sfollati è finita in Inghilterra; quelli destinati alla Giamaica iniziarono ad arrivare a Kingston nell'ottobre 1940. Alla fine della guerra, il campo di Gibilterra di Kingston conteneva quasi 2.000 civili, compresi alcuni rifugiati dalla Polonia, dalla Lituania e da altre parti d'Europa. Gli sfollati sono stati ospitati in edifici in legno ancora integri e funzionanti. Oggi questi edifici, in netto contrasto con le aule e gli uffici contemporanei, sono aule d'esame per studenti. Avevo fatto dei test io stesso, non sapendo perché un'università relativamente nuova manteneva strutture in legno di un'epoca passata.

Molto di quello che ora so sulla scena di guerra della Giamaica è per gentile concessione di Merrick Needham, un giamaicano britannico che gestisce una società di consulenza logistica, cerimoniale e di protocollo a Kingston. La madre di Needham era una giamaicana che aveva trascorso molti anni in Gran Bretagna. Merrick e sua madre furono evacuati dalla Gran Bretagna alla Giamaica alla fine del 1940, quando aveva 6 anni. Needham ricorda di aver fatto la traversata atlantica da Southampton a Kingston su una grande nave mercantile di proprietà di un'associazione di coltivatori di banane. La cosa normale era che le navi militari scortassero le navi, spiegò, per proteggerle dai sottomarini tedeschi. La loro nave non aveva scorta. Ma a 22 nodi, la nave era veloce. Era più sicuro, ha detto Needham. Aveva una possibilità di combattere. Come ricorda Needham, navigarono per 12 giorni prima di raggiungere Kingston. All'arrivo, lui e sua madre rimasero da una zia. È andato a scuola con molti studenti e insegnanti britannici. All'epoca a Kingston c'erano centinaia di auto, ma la benzina era razionata. Vedremmo tre o quattro o cinque auto al giorno con i motori rimossi, ha detto Needham. La gente usciva dall'auto con un mulo, e un carrozziere portava la sua frusta sul sedile anteriore. Scossi la testa e scoppiai a ridere: tipica ingegnosità giamaicana. Un giorno, quando Needham aveva circa 12 anni, ha sentito questo grande boom. E poi ce n'era un altro e un altro ancora. Si allontanò da casa sua e scoprì una festa di strada - con saluti di pistola. I giamaicani celebravano la fine della guerra in Europa.

Forse ironicamente, il grande conflitto globale si è rivelato uno stimolo per il movimento indipendentista caraibico. Gli Indiani dell'Ovest sentirono di aver fatto la loro parte per fermare Hitler - circa 3.000 arruolati nella Royal Air Force tra il 1940 e il 1942, per esempio - e così facendo subirono discriminazioni razziali. Ma la lealtà che molti indiani occidentali avevano per la Gran Bretagna è svanita dopo la guerra. Sentivano che i loro sacrifici non erano stati apprezzati dalla loro madrepatria. Credevano anche che dopo aver contribuito a combattere una guerra per la libertà degli altri, avessero diritto alla propria. Nazionalisti e sindacalisti si erano incoraggiati durante la guerra e nel 1944 la Giamaica ottenne il suffragio universale. La piena indipendenza dalla Gran Bretagna sarebbe arrivata nel 1962. Quest'anno la Giamaica celebrerà il 50 ° anniversario della sua indipendenza. Ora che ho una conoscenza più completa della storia dell'isola, non vedo l'ora di vedere cosa porteranno i prossimi 50 anni.

Saba Igbe è nata a Parigi, in Francia, è cresciuta a Lagos, in Nigeria, e ora lavora come scrittrice freelance a Kingston, in Giamaica. Il suo lavoro è apparso in Rue Morgue e sul Jamaica Observer. Igbe non aveva mai visitato la Giamaica prima di stabilirsi lì nel 2001 e ora adora conoscere la storia, la cultura e la geografia della Giamaica.

Quando andate
American Airlines vola direttamente all'aeroporto internazionale Norman Manley di Kingston.

Dove dormire e mangiare
La maggior parte dei migliori hotel di Kingston si trova a New Kingston, il quartiere degli affari della città. Lo Spanish Court Hotel (spanishcourthotel.com) è a pochi passi da discoteche, parchi, un campo da golf e ristoranti. Questi ristoranti sono per lo più economici e includono di tutto, dai fast food alla fusione asiatica. Per il fast food con un tocco giamaicano prova Island Grill (59 Knutsford Blvd.), con punti vendita in tutta la città. Per l'autentica cucina giamaicana, incluso il pollo jerk, avventurati più lontano a Scotchies (2 Chelsea Ave.) o prova il pesce a Starapples (94 Hope Rd.). Per una cucina raffinata, lo Strawberry Hill Hotel è un posto molto carino, ma nota: i suoi prezzi aumentano durante la stagione invernale. (islandoutpost.com/strawberryhill).

Cos'altro vedere
La Devon House del XIX secolo completamente restaurata, costruita dal primo milionario nero della Giamaica, George Stiebel, si trova a Kingston. Ciò che resta dell'antica città di Port Royal, metà della quale affondò in mare durante un terremoto del 1692, dista circa 30 minuti dalla capitale.

Messaggi Popolari

Differenza tra Android e Symbian

Android vs Symbian L'ingresso del sistema operativo Android nel mercato degli smartphone ha arruffato più di qualche penna. Non solo perché è supportato

Differenza tra latte e latte di soia

Latte contro latte di soia Sebbene i vari benefici del latte e del latte di soia possano essere ampiamente noti al pubblico, non ci sono molte persone che possono spiegare chiaramente

Differenza tra ACA e AKC

ACA Vs AKC Due registri di cani americani sembrano essere in cima alla concorrenza. Sono l'ACA e l'AKC. I due non sono gli unici registri americani per i cani

Differenza tra Effexor e Wellbutrin

Effexor vs Wellbutrin La depressione è un'emozione comune che tutti conosciamo. Ci deprimiamo per molte ragioni, dal semplice mancato raggiungimento di un obiettivo a un altro

Differenza tra Mauryan e Gupta Empires

Storia introduttiva Impero Mauryan: la dinastia Mauryan fu fondata da Chandragupta Maurya, che esisteva nel subcontinente indiano tra il 325 e il 185 a.C. Il

Differenza tra IB e AP

IB '' International Baccalaureate vs AP - Advanced Placement Education è il fulcro della vita di oggi. Ogni aspirante studente vuole intraprendere un corso stimolante